Assicurativo 2.0    Store    Segnala    Dizionario    G.U.    Giurisprudenza    Rassegna Enti   
invio comunicati a info@assicurativo.it facebook twitter telegram mail    

 
Il risarcimento del trasportato
giurisprudenza aggiornata al 2019

9,90 €       download immediato

adv iusondemand

Sentenza - Pdf - Stampa

Corte Cost. N. 434 ORDINANZA 16 - 29 dicembre 2004.

Sommario: Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Responsabilita' civile - Risarcimento dei danni fisici e materiali subiti a causa di condotta colposa del conducente di autoveicolo - Assicurazione r.c.a. - Valutazione e quantificazione del danno - Modalita' e criteri discriminatori, uniformita' ed irrisorieta' della misura economica - Denunciata disparita' di trattamento fra danneggiati, lesione del diritto all'integrita' fisica e alla salute - Questioni prematuramente proposte - Manifesta inammissibilita'. - Legge 5 marzo 2001, n. 57, art. 5; legge 12 dicembre 2002, n. 273, art. 23. - Costituzione, artt. 2, 3 e 32. Fonte: Corte Costituzionale

 

g

gazzetta: GU n. 1 del 5-1-2005

Testo: LA CORTE COSTITUZIONALE

composta dai signori:

Presidente: Valerio ONIDA;

Giudici: Carlo MEZZANOTTE, Guido NEPPI MODONA, Piero Alberto

CAPOTOSTI, Annibale MARINI, Franco BILE, Giovanni Maria FLICK,

Francesco AMIRANTE, Ugo DE SIERVO, Romano VACCARELLA, Paolo

MADDALENA, Alfio FINOCCHIARO, Alfonso QUARANTA, Franco GALLO;

ha pronunciato la seguente

Ordinanza

nel giudizio di legittimita' costituzionale dell'art. 5 della legge

5 marzo 2001, n. 57 (Disposizioni in materia di apertura e

regolazione dei mercati), e dell'art. 23 legge 12 dicembre 2002,

n. 273 (Misure per favorire l'iniziativa privata e lo sviluppo della

concorrenza), promosso con ordinanza del 14 gennaio 2003 dal giudice

di pace di Roma nel procedimento civile vertente tra Rita Venturini e

Francesca Paoletti ed altra, iscritta al n. 245 del registro

ordinanze 2003 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica

n. 19, 1ª serie speciale, dell'anno 2003.

Visti l'atto di costituzione della Fata - Fondo assicurativo tra

Agricoltori s.p.a., nonche' l'atto di intervento del Presidente del

Consiglio dei ministri;

Udito nell'udienza pubblica del 16 novembre 2004 il giudice

relatore Alfio Finocchiaro;

Uditi l'avvocato Alessandro Pace per la Fata - Fondo assicurativo

tra Agricoltori s.p.a. e l'avvocato dello Stato Gian Paolo Polizzi

per il Presidente del Consiglio dei ministri.

Ritenuto che il giudice di pace di Roma - nel corso della causa

civile promossa da Venturini Rita nei confronti di Paoletti Francesca

e della Fata Assicurazioni s.p.a., per il risarcimento dei danni

materiali subiti in un incidente stradale avvenuto il 7 aprile 2001,

ed in cui la Paoletti, costituendosi, ha spiegato domanda

riconvenzionale per il risarcimento dei danni, materiali e fisici con

esiti invalidanti permanenti, subiti a causa della condotta colposa

del conducente l'autoveicolo di proprieta' dell'attrice, ed ha

chiesto l'autorizzazione alla chiamata in causa della Ras

Assicurazioni s.p.a., quale compagnia assicuratrice per la r.c.a.

della Venturini - ha sollevato questione di legittimita'

costituzionale dell'art. 5 della legge 5 marzo 2001, n. 57

(Disposizioni in materia di apertura e regolazione dei mercati), per

violazione degli artt. 2, 3, 32 Cost., e dell'art. 23 della legge

12 dicembre 2002, n. 273 (Misure per favorire l'iniziativa privata e

lo sviluppo della concorrenza), per violazione dell'art. 3 Cost;

che il giudice rimettente ha rilevato che, tenendo conto

della data di accadimento del sinistro, successivo al 4 aprile 2001,

data di entrata in vigore della legge n. 57 del 2001, la prima norma

e' applicabile in giudizio, quanto ai danni fisici lamentati, mentre

la seconda disposizione e' applicabile relativamente ai danni

materiali;

che lo stesso giudice ha osservato di aver gia' dubitato

della legittimita' costituzionale dell'art. 5 della legge n. 57 del

2001 con ordinanza del 14 gennaio 2002, «la cui parte motiva doveva

intendersi integralmente riportata e trascritta»;

che con la precedente ordinanza di rimessione si era

dichiarata la rilevanza e non manifesta infondatezza delle questioni

di costituzionalita' dell'art. 5, relativamente alle varie

disposizioni in esso contenute, cioe':

al comma 1, che impone al danneggiato la comunicazione

all'assicuratore dei suoi dati reddituali, notoriamente ininfluenti

ai fini della valutazione del danno biologico, e concede

all'assicuratore un ulteriore termine di novanta giorni per proporre

offerta risarcitoria in aggiunta ai sessanta giorni previsti quale

presupposto processuale;

al comma 2, lettera a), in cui, fissando in lire 1.200.000

il valore economico per il primo punto di invalidita' permanente, non

consente di realizzare il risarcimento integrale del danno alla

salute per le lesioni di lieve entita', introducendo

ingiustificatamente un principio indennitario che non rende effettiva

la tutela del bene pregiudicato;

al comma 2, lettera a), che introduce un metodo di

liquidazione caratterizzato esclusivamente da unif


Non perdere gli aggiornamenti via Telegram o via email:

Email: (gratis Info privacy)




Chi: Spataro Fonte: Corte Costituzionale

Sentenza - Indice: 1. Il proprietario non e' terzo, quindi non assicurato. Ma la Corte Europea di Giustizia cambia le regole 2. Furto e noleggio di furgone e responsabilita' 3. Omicidio stradale: una sentenza del 2012 4. Rivalsa e diritto di regresso 5. Muore per un cavo da traino usato tra due trattatori: rientra nella rca ? 6. Sulla trascrizione offline e vendita conclusa online delle auto 7. La colpa concorrente del motorino e l'onere della prova della mancanza di casco 8. Quando non sono ripetibili le spese legali nei sinistri: Cassazione 3266 del 2016 9. Il valore della prova della scatola nera nei sinistri stradali 10. La responsabilita' del medico diventa extracontrattuale ? Trib. Milano, sez. I civ., sentenza 17 luglio 2014 - Torna alle guide




Argomenti:

Novità:

Cassazione sul risarcimento danni e inps, preventivi e onere della prova La Cassazione sul sinistro mortale, duplicazione del danno e risarcimento GdP di Cerignola e la scatola nera: si interpretino le norme secondo il principio di parita' delle parti. Verbale e sinistro: il valore di prova Indecisi nel voto ? chivoto.it per trovare ogni candidato e quello che dice La prova del sorpasso pericoloso - Ebook, Checklist e Modello Salute e mancata formazione del consenso informato - danni Sportello telematico dell’automobilista: l’Autorità chiede maggiori garanzie Come comportarsi in caso di falsa denuncia di sinistro fantasma - EBOOK e AUDIO










Indice:
Documenti
- Banca dati
- Codice assicurazioni
- Commenti
- Dizionario
- Gazzetta assicurativa
- Giurisprudenza
- Legislazione
- Regolamento
- Video
Danno non patrimoniale
- Calcolo non patrimoniale

Danno Biologico
- Calcolo danno biologico
- Danno biologico
- Sentenze
- Norme

Danno Esistenziale
- Danno esistenziale
- Sentenze
- Norme

Tabelle
- Tabella di Milano (2011)
- Tabella danno biologico Roma 2007
- Tabella di Firenze (2007)
- Tabella punti Micropermanenti
- Tabella Inail
- Tabella invalidità micropermanenti
- Tabella in formato.xls
- Allegati in formato testo
- Tabella Inail
Indennizzo Diretto
- Controlla i risarcimenti !
- News
- Faq

Rca
- Notizie
- Sentenze
- Norme

Altri
- Convegni
- Calcolo di danno biologico
- Software calcolo danno biologico
- Newsletter
- Mondo auto
- Software


I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl, cc nc sa - Documenti non ufficiali - P.IVA: 04446030969 - About - Map - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - Logo - In