Assicurativo 2.0    Store    Segnala    Dizionario    G.U.    Giurisprudenza    Rassegna Enti   
invio comunicati a info@assicurativo.it facebook twitter telegram mail    

 

Imprese 2008-04-18 - Pdf - Stampa

Esenzioni al divieto di pratiche commerciali restrittive

Le esenzioni migliorano la sicurezza ? - Photo credit to monobp Fonte: Europa

 

&

" Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica per il settore delle assicurazioni, inviando questionari alle industrie, alle autorità nazionali responsabili della regolamentazione e della concorrenza ed ai gruppi di consumatori." da Helpconsumatori

Segue l'informativa:

 

Antitrust: la Commissione esamina l'utilizzazione del regolamento di esenzione per categoria nel settore delle assicurazioni

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica sul funzionamento del regolamento di esenzione per categoria relativo al settore delle assicurazioni. ^ Il regolamento di esenzione per categoria esenta dal divieto di pratiche commerciali restrittive (articolo 81 del trattato CE) determinati accordi di co-operazione tra imprese di assicurazione, compresa la fissazione di condizioni di assicurazione tipo non vincolanti, lo scambio di informazioni statistiche per il calcolo dei rischi e la creazione di pool assicurativi. La consultazione pubblica sarà accompagnata da questionari mirati destinati all'industria, alle autorità nazionali responsabili della regolamentazione e della concorrenza ed a gruppi di consumatori. Lo scopo è determinare in che modo viene utilizzato attualmente il regolamento di esenzione per categoria e quale è il suo impatto sui vari mercati assicurativi nell'UE. I risultati permetteranno alla Commissione di decidere se rinnovare il regolamento, che arriva a scadenza nel marzo 2010. Le osservazioni possono essere inviate entro il 17 luglio 2008, dopodiché la Commissione redigerà una relazione e farà una valutazione dell'impatto. Qualora decida di rinnovare o di rivedere il regolamento di esenzione per categoria, la Commissione indirà una consultazione sulla base di un progetto di regolamento. Se non verrà più adottato un regolamento di questo tipo, la Commissione pubblicherà una comunicazione in tal senso nel 2009.

Il Commissario responsabile della concorrenza, Neelie Kroes, ha dichiarato: "Dobbiamo analizzare in che modo funziona in pratica l'esenzione per categoria nel settore delle assicurazioni e se esistono sufficienti motivi per rinnovarla. I regolamenti in materia di concorrenza per settori specifici sono strumenti giuridici eccezionali. Se devono esistere norme speciali per un particolare settore, bisogna che io sia convinta che sono giustificate in termini di benefici reali per la concorrenza e per i consumatori.".

^ Scopo del documento di consultazione

Il documento di consultazione illustra le osservazioni ricevute dalla Commissione in merito al regolamento di esenzione per categoria durante la recente indagine nel settore delle assicurazioni per le imprese e la recente consultazione delle autorità nazionali garanti della concorrenza, nonché le attuali considerazioni della Commissione e le esperienze acquisite in casi specifici. Esso pone inoltre una serie di questioni, sia di carattere generale che relative alle singole esenzioni concesse in base al regolamento di esenzione. La Commissione è specificamente interessata ad accertare:

  • se il regolamento di esenzione per categoria viene utilizzato, in quali casi e per quali motivi
  • se i rischi commerciali o altre questioni relative al settore assicurativo lo rendono speciale e diverso da altri settori (che non hanno un regolamento di esenzione per categoria) e
  • se il regolamento di esenzione per categoria determina effetti anti-concorrenziali che danneggiano i consumatori, quali prezzi più elevati o minore offerta di determinati prodotti assicurativi.

Un altro punto che verrà valutato è se il funzionamento del settore assicurativo in mancanza di un regolamento di esenzione per categoria determini maggiori oneri per le autorità di vigilanza e per l'applicazione delle norme in materia di concorrenza.

^ Il regolamento di esenzione per categoria

Le norme comunitarie in materia di concorrenza prevedono che siano le imprese stesse a valutare se i loro accordi sono compatibili con il divieto di pratiche commerciali restrittive sancito dal trattato CE (articolo 81). ^ Il regolamento di esenzione per categoria esenta talune categorie di accordi dal divieto dell'articolo 81 e garantisce una "zona di sicurezza" per le imprese. Un'esenzione generale di questo tipo deve essere valutata ad intervalli regolari, in modo di stabilire se continuano a sussistere le condizioni che l'avevano originariamente giustificata. L'ultimo rinnovo del regolamento di esenzione per categoria in questione risale al 2003.

^ L'indagine nel settore delle assicurazioni per le imprese

Nel corso della sua indagine settoriale la Commissione ha ricevuto un considerevole numero di osservazioni sul regolamento di esenzione per categoria. Molte risposte non distinguevano tuttavia tra la necessità delle forme di collaborazione soggette al regolamento e la necessità del regolamento stesso. Non è stato inoltre riconosciuto (ma andrebbe notato) che la scadenza del regolamento non renderebbe automaticamente illegali le categorie di accordi attualmente esentate in forza del regolamento. In assenza di un regolamento di esenzione per categoria, le imprese dovrebbe valutare i propri accordi in base all'articolo 81 anziché in base alle disposizioni di un tale regolamento. Nella sua relazione finale sull'indagine settoriale (vedi IP/07/1390 e MEMO/07/382) la Commissione ha concluso che, in questa fase, non vi erano validi motivi per rinnovare il regolamento, incoraggiando tuttavia i partecipanti al mercato a proseguire la loro riflessione in materia.
Il documento di consultazione è pubblicato nel sito web della Commissione a questo indirizzo.

 

 

"By purchasing insurance, private customers or companies transfer risk that may arise from their personal or business activities to another party, the insurance company. The insurance company is better able to manage and absorb the risk due to the fact that it is aggregating risks from a large number of customers, which leads to a much less risky stream of losses. Moreover, the insurance company has a better knowledge of the risk in question (the probability of a specific event occurring as well as the severity of the losses that can be incurred). Insurance companies also offer to their clients additional services, such as loss prevention and safety advice, loss settlement advice and other legal services. The risk transfer mechanism and the related services are ^ greatly beneficial to private customers and business. In particular, as far as business is concerned, the transfer of risks associated with commercial and investment activities allows the economy as a whole to be more enterprising." da Europa

 


Link: http://ec.europa.eu/comm/competition/sectors/finan


Non perdere gli aggiornamenti via Telegram o via email:

Email: (gratis Info privacy)




2008-04-18 Chi: Spataro Fonte: Europa

Imprese - Indice: 1. Il report sulle polizze vita dormienti presso imprese estere 2. IVASS Fondo Garanzia vittime della Caccia: cambieranno le imprese designate 3. Il Regolamento sugli Intermediari Assicurativi 4. Nuovo e flessibile regime di solvibilità per le imprese assicuratrici 5. Riassicurazioni: Decreto Legislativo 29 febbraio 2008, n. 56 - Gazzetta Ufficiale n. 83 dell'8 aprile 2008 6. Nuove soglie di partecipazione ad imprese da parte delle assicurazioni 7. L'Europa vuole che le imprese assicuratrici rispondano per le condotte anticoncorrenziali 8. Imprese e Intermediari autorizzate ad esercitare in Italia 9. Circolare Ania 13 ottobre 2006 su CARD convenzione tra imprese per risarcimento diretto 10. Comunicato stampa: ANAGINA presenta la nuova squadra - Torna alle guide




Argomenti:



Novità

Cookies: i modelli, le checklist, i video laboratorio on demand CreditVillageDay: smaterializzazione, digitalizzazione e qualità del lavoro nel futuro della Credit Industry Guida: Il risarcimento del terzo trasportato in sinistro stradale v1.9 del 2021 Women in credit: Credit Village dedica il 14° CvDay alle donne, protagoniste di un ritorno ad una nuova normalità Guida sotto l'effetto di stupefacenti e imputabilità del sinistro ed ignoti Sussiste un obbligo per la Lega Nazionale Professionisti di controllo della stipula dei club delle polizze assicurative integrative del rischio infortunio dei calciatori? Foto on line per le contravvenzioni prese a Milano: Multa semplice ! PS11828 - Sanzione di 5 milioni per pratica commerciale scorretta Antitrust: indagine aperta su premi e comparatori online









Indice:
Documenti
- Banca dati
- Codice assicurazioni
- Commenti
- Dizionario
- Gazzetta assicurativa
- Giurisprudenza
- Legislazione
- Regolamento
- Video
Indennizzo Diretto
- News
- Faq

Rca
- Notizie
- Sentenze
- Norme

Altri
- Convegni
- Newsletter





Il risarcimento del terzo trasportato

Criteri e rassegna giurisprudenziale

I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl, cc nc sa - Documenti non ufficiali - P.IVA: 04446030969 - About - Map - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - Logo - In