Assicurativo 2.0    Store    Segnala    Dizionario    G.U.    Giurisprudenza    Rassegna Enti   
invio comunicati a info@assicurativo.it facebook twitter telegram mail    

 

Cassazione 2008-05-16 - Pdf - Stampa

Sinistri: onere della prova della proprietÓ e legittimazione attiva - Cassazione 9681 del 2008

"essendo la proprietÓ un diritto imprescrittibile, il soggetto, che in base a detto titolo faccia valere una sua pretesa, deve soltanto dimostrare di esserne il titolare in virt¨ di acquisto a titolo derivativo o originario, senza dovere anche dare la prova negativa" - Photo by gmarcelo

 

CCORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

Sezione III Civile

Sentenza n. 9681/2008

udienza del 05 marzo 2008 deposito del 11 aprile 2008

RITENUTO IN FATTO:

che con sentenza pubblicata il 29 novembre 2004 il Giudice di Pace di Napoli, in controversia relativa a risarcimento dei danni da sinistro stradale da decidere secondo i criteri dell'equità necessaria ai sensi dell'art. 113, secondo comma, cod.proc.civ., rigettava la domanda proposta da S. C. nei confronti di G. D.P., della società L. spa e della compagnia di assicurazione A. spa, ritenendo che l'istante non aveva dimostrato di essere la proprietaria dell'autovettura danneggiata in quanto, pure essendo la intestataria del veicolo secondo le risultanze della carta di circolazione del mezzo, non aveva anche provato che nel periodo di tempo intercorso tra il rilascio del suddetto documento di circolazione e la data dell'incidente la proprietà dell'autovettura non era stata trasferita ad altri;

che per la cassazione della sentenza ha proposto ricorso S. C., la quale, in unico motivo, denuncia la violazione e la falsa applicazione di norme di diritto, sia perché il giudice di merito, una volta ritenuta provata la proprietà dell'autovettura alla data e per effetto del rilascio a suo nome del documento di circolazione, non avrebbe potuto porre a suo carico la dimostrazione contraria all'avvenuto mancato trasferimento del veicolo in assenza di successive contrarie trascrizioni al P.R.A.; sia perché, in tema di danni arrecati ad autovettura, la legittimazione a richiederne il risarcimento è anche del soggetto (e tale era essa ricorrente), che sul veicolo esercita comunque un potere materiale; che non hanno svolto difese gli intimati G. D.P., la società L. spa e la compagnia di assicurazione A. spa.

CONSIDERATO IN DIRITTO:

che il ricorso risulta fondato in quanto, in tema di diritto di proprietà sulla cosa costituisce regola indiscussa che, essendo la proprietà un diritto imprescrittibile, il soggetto, che in base a detto titolo faccia valere una sua pretesa, deve soltanto dimostrare di esserne il titolare in virtù di acquisto a titolo derivativo o originario, senza dovere anche dare la prova negativa che, successivamente al suo acquisto, altri, a titolo derivativo o originario, siano subentrati nella titolarità del bene, essendo detto onere a carico di colui che eventualmente eccepisca la dedotta situazione proprietaria;

che risulta evidente che all'esposto principio in tema di onere probatorio il Giudice di Pace non sia attenuto in quanto, pure avendo ritenuto sulla scorta della documentazione prodotta che S. C. aveva acquistato l'autovettura e senza precisare se dopo l'acquisto fossero intervenute trascrizioni al P.R.A. a favore di altri soggetti, ha affermato che dovesse essere l'istante a dare anche la prova negativa di successivi trasferimenti.

P.Q.M.

La Corte accoglie il ricorso; cassa l'impugnata decisione e rinvia, anche per le spese delle presente fase, al Giudice di Pace di Napoli in persona di diverso giudicante.


Non perdere gli aggiornamenti via Telegram o via email:

Email: (gratis Info privacy)




2008-05-16 Chi: Spataro

Cassazione - Indice: 1. Cassazione su Pedone e esclusione della responsabilitÓ del conducente 2. La liquidazione del danno biologico negli infortuni sul lavoro 3. Sorpasso pericoloso, concorso di colpa, imprevedibilitÓ e visibilitÓ limitata 4. Cassazione: la rinuncia della rivalsa in caso di ebbrezza puo' essere prevista da una polizza super 5. Il danno non patrimoniale da uccisione dei prossimi congiunti 6. Cassazione sul risarcimento danni e inps, preventivi e onere della prova 7. La Cassazione sul sinistro mortale, duplicazione del danno e risarcimento 8. Verbale e sinistro: il valore di prova 9. La prova del sorpasso pericoloso, Cassazione 31009 del 2018 10. Insidia, caso fortuito e macchia d'olio: la Cassazione - Torna alle guide




Argomenti:



eventi sponsorizzati:



NovitÓ:

Scatola nera e riduzione dei premi delle polizze assicurative Dispositivi antiabbandono da oggi obbligatori Sinistri in bicicletta: BikeItalia, Submarine Istat: la mappe del pericolo Non solo diritto: per cinque sere in compagnia del paradiso Privacy: titolare o responsabile ? Cassazione su Pedone e esclusione della responsabilitÓ del conducente La liquidazione del danno biologico negli infortuni sul lavoro Assicurazione obbligatoria e mancata partecipazione in causa dell'assicurazione La gestione del rischio assicurativo nell'arte










Indice:
Documenti
- Banca dati
- Codice assicurazioni
- Commenti
- Dizionario
- Gazzetta assicurativa
- Giurisprudenza
- Legislazione
- Regolamento
- Video
Danno non patrimoniale
- Calcolo non patrimoniale

Danno Biologico
- Calcolo danno biologico
- Danno biologico
- Sentenze
- Norme

Danno Esistenziale
- Danno esistenziale
- Sentenze
- Norme

Tabelle
- Tabella di Milano (2011)
- Tabella danno biologico Roma 2007
- Tabella di Firenze (2007)
- Tabella punti Micropermanenti
- Tabella Inail
- Tabella invalidit├á micropermanenti
- Tabella in formato.xls
- Allegati in formato testo
- Tabella Inail
Indennizzo Diretto
- Controlla i risarcimenti !
- News
- Faq

Rca
- Notizie
- Sentenze
- Norme

Altri
- Convegni
- Calcolo di danno biologico
- Software calcolo danno biologico
- Newsletter
- Mondo auto
- Software


I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl, cc nc sa - Documenti non ufficiali - P.IVA: 04446030969 - About - Map - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - Logo - In