Assicurativo 2.0    Store    Segnala    Dizionario    G.U.    Giurisprudenza    Rassegna Enti   
invio comunicati a info@assicurativo.it facebook twitter telegram mail    

 

ComunicatoStampa - Pdf - Stampa

L'Ania commenta la decisione del Tar Lazio che annulla parte della condanna

Rc auto: Tar annulla in parte delibera antitrust multa ANIA Ansa, 28 marzo
Cerchiai:valutiamo positivamente decisione del Tar Fonte: Ania.it

 

CComunicato stampa ANTITRUST: CERCHIAI, VALUTIAMO POSITIVAMENTE DECISIONE DEL TAR Roma, 28 marzo 2006 - “Valutiamo positivamente la decisione del TAR di accogliere, sia pur parzialmente, il nostro ricorso contro il provvedimento dell’Antitrust. Confidiamo che le motivazioni del dispositivo, per ora non note, ci diano ragione nella sostanza. Resta infatti da comprendere perché sarebbero state illecite iniziative volte, nell’interesse degli utenti, a contenere il costo delle riparazioni e quindi dei prezzi dell’assicurazione rc auto.” Così il Presidente dell’ANIA Fabio Cerchiai commenta la sentenza con cui il TAR del Lazio ha riformato parzialmente il provvedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in materia di determinazione dell’entità dei risarcimenti per i danni ai veicoli. Con la cessazione dell’Accordo fra l’ANIA e le organizzazioni dei carrozzieri e di ogni attività ad esso connessa, secondo le indicazioni dell’Antitrust a cui l’ANIA si è scrupolosamente attenuta, è venuto meno uno strumento che, nel determinare parametri obiettivi e universalmente accettati per valutare i costi delle diverse tipologie di riparazioni, consentiva al contempo di dare certezze al consumatore in ordine all’equità del servizio assicurativo e di contenere i costi impropri dei risarcimenti per i danni materiali. Era priva di fondamento, logico ed economico, ci pareva anzi assurda la tesi dell’Antitrust secondo cui l’ANIA avrebbe “interferito” nelle politiche delle compagnie al fine, nientemeno, di mantenere elevati i costi dei risarcimenti! E’ vero l’esatto contrario. L’ANIA si è adoperata per contenere i costi, nell’interesse degli assicurati e delle compagnie. A seguito della cessazione dell’Accordo con i carrozzieri, i costi sono infatti cresciuti, per l’evidente motivo che essi finiscono per essere determinati, in via unilaterale, dagli stessi carrozzieri; questi ultimi non possono essere messi in concorrenza tra di loro dalle assicurazioni, dato che al danneggiato non si può negare il diritto di rivolgersi al proprio carrozziere di fiducia. Peraltro, in caso di contenzioso, in prima approssimazione, vale la fattura del carrozziere. Riguardo all’altra questione presa in esame (l’Accordo fra l’ANIA e i periti auto), ANIA ribadisce di essersi limitata a ottemperare ad una precisa norma di legge e che comunque tale Accordo altro non era, nella sostanza economica, se non un contratto collettivo di lavoro.


Link: http://www.ania.it/home/ANSA%2028%20marzo.pdf


Non perdere gli aggiornamenti via Telegram o via email:

Email: (gratis Info privacy)




Chi: Spataro Fonte: Ania.it

ComunicatoStampa - Indice: 1. Isvap e Guardia di Finanza: protocollo d'intesa 2. L'Ania sul deferimento dell'Italia sull'Rc auto 3. Circolare Ania 13 ottobre 2006 su CARD convenzione tra imprese per risarcimento diretto 4. Ania: altro che rincari, riduzioni grazie alla concorrenza. 5. Disposizioni urgenti in materia di conseguenze da sinistri stradali 6. Sanzionata Ania per aver favorito criteri uniformi nella determinazione dei costi 7. Dossier Governo su codice assicurazioni 8. Isvap: CIRCOLARE N. 555/D sul bonus malus 9. L'Ania sul nuovo cid 10. Presentazione del Codice delle Assicurazioni Private - Torna alle guide




Argomenti:



Novità

Foto on line per le contravvenzioni prese a Milano: Multa semplice ! PS11828 - Sanzione di 5 milioni per pratica commerciale scorretta Antitrust: indagine aperta su premi e comparatori online Condividere informazioni per offrire meno sconti - il nuovo business Il cambiamento e' ora. A piccoli passi Violati dati personali: nella comunicazione indicata la polizza assicurativa Polizze casa: la multirischi dalla app, il Fintech avanza Il Tar sull'accesso al sistema di monitoraggio errori sanitari Chief Data Officer: l'esperienza formativa e progettuale del Comune di Milano









Indice:
Documenti
- Banca dati
- Codice assicurazioni
- Commenti
- Dizionario
- Gazzetta assicurativa
- Giurisprudenza
- Legislazione
- Regolamento
- Video
Indennizzo Diretto
- News
- Faq

Rca
- Notizie
- Sentenze
- Norme

Altri
- Convegni
- Newsletter






I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl, cc nc sa - Documenti non ufficiali - P.IVA: 04446030969 - About - Map - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - Logo - In