Assicurativo 2.0    Store    Segnala    Dizionario    G.U.    Giurisprudenza    Rassegna Enti   
invio comunicati a info@assicurativo.it facebook twitter telegram mail    

 

Contravvenzioni 2011-03-08 - Pdf - Stampa

Opposizione a contravvenzioni e deposito in cancelleria e non al domicilio eletto: incostituzionale

Una sentenza importante che i Giudici di Pace hanno trovato Fonte: RicercaGiuridica.com

 

Passi evidenziati:

  • l’art. 22, quarto e quinto comma, della legge
  • T

    Talvolta sul web alcune sentenze passano inosservate.

    Una esemplare e' quella che indichiamo, grazie al lavoro di documentazione dei giudici di pace.

    Viene elevata una contravvenzione, opposto un ricorso, ma tutte le comunicazioni vengono fatte tramite deposito in cancelleria e non al domicilio del ricorrente che abita in altro distretto.

    La Corte Costituzionale dichiara che con le nuove tecnologie se il ricorrente indica una modalita' per comunicare alternativa (fax, email o altro) la cancelleria deve tenerne conto.

    Ecco i passi piu' importanti, il resto al link sotto indicato sul nostro sito RicercaGiuridica.com/sentenze

    L'effetto piu' importante e' questo: il ricorrente, indicando altre modalita' di comunicazione tramite norme vigenti (e penso alla pec o al fax giusto per avere maggiore traccia delle comunicazioni) dovra' essere contattato tramite tali recapiti. 

     

    "legittimità costituzionale dell’art. 22, quarto e quinto comma, della legge 11 novembre 1981, n. 689"

    "Secondo il giudice rimettente, l’art. 22, quarto e quinto comma, della legge n. 689 del 1981, lederebbe il principio di uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge e nell’esercizio del loro diritto di tutela giudiziaria nei confronti di qualsiasi atto della pubblica amministrazione (artt. 3, 24 e 113 Cost.), in quanto comporterebbe «una sperequazione fra coloro che risiedono o possono eleggere domicilio – di regola presso un difensore o procuratore legale» nel comune dove ha sede il giudice adito «e coloro che tale possibilità non hanno». "

    "Né vi sarebbe altra spiegazione razionale, ad avviso del giudice a quo, data la possibilità per gli uffici di porre in essere altre forme di comunicazione alternative, quali l’uso di telefono, fax, internet, attualmente previsti e utilizzati nelle cause civili."

    "2.4. – In conclusione, sia lo sviluppo tecnologico e la crescente diffusione di nuove forme di comunicazione, sia l’evoluzione del quadro legislativo, hanno reso irragionevole l’effetto discriminatorio determinato dalla normativa censurata, che contempla il deposito presso la cancelleria quale unico modo per effettuare notificazioni all’opponente che non abbia dichiarato residenza o eletto domicilio nel comune sede del giudice adito né abbia indicato un suo procuratore. L’art. 22, quarto e quinto comma, della legge n. 689 del 1981, pertanto, vìola gli artt. 3 e 24 Cost., nella parte in cui non prevede, a richiesta del ricorrente, modi di notificazione ammessi a questo fine dalle norme statali vigenti, alternativi al deposito presso la cancelleria."

     


    Link: http://www.ricercagiuridica.com/sentenze/index.php


    Non perdere gli aggiornamenti via Telegram o via email:

    Email: (gratis Info privacy)




    2011-03-08 Chi: Spataro Fonte: RicercaGiuridica.com

    Contravvenzioni - Indice: 1. Via libero ai telecontrolli automatici delle polizze assicurative 2. Circoli senza polizza auto ? L'autovelox e i controlli in ztl saranno i tuoi nemici 3. Copie di verbali di sinistri e contravvenzioni tramite PEC: intervista con l'avv. Savoia 4. Formulario commentato della circolazione e dell'infortunistica stradale. Con Cdrom 5. Pacchetto sicurezza e novità per assicurati e automobilisti 6. L' opposizione al fermo amministrativo. Con CD-ROM 7. Sequestrati T-Red in tutta Italia 8. Immediatezza della contestazione delle contravvenzioni stradali: Cassazione – Sezione seconda – sentenza - 3 giugno 2008, n. 14668 9. Difendersi dalle multe 10. T-red forniti con appalti truccati, indagini in tutta Italia - Torna alle guide




    Argomenti:



    eventi sponsorizzati:



    Novità:

    Dispositivi antiabbandono da oggi obbligatori Sinistri in bicicletta: BikeItalia, Submarine Istat: la mappe del pericolo Non solo diritto: per cinque sere in compagnia del paradiso Privacy: titolare o responsabile ? Cassazione su Pedone e esclusione della responsabilità del conducente La liquidazione del danno biologico negli infortuni sul lavoro Assicurazione obbligatoria e mancata partecipazione in causa dell'assicurazione La gestione del rischio assicurativo nell'arte Sorpasso pericoloso, concorso di colpa, imprevedibilità e visibilità limitata










    Indice:
    Documenti
    - Banca dati
    - Codice assicurazioni
    - Commenti
    - Dizionario
    - Gazzetta assicurativa
    - Giurisprudenza
    - Legislazione
    - Regolamento
    - Video
    Danno non patrimoniale
    - Calcolo non patrimoniale

    Danno Biologico
    - Calcolo danno biologico
    - Danno biologico
    - Sentenze
    - Norme

    Danno Esistenziale
    - Danno esistenziale
    - Sentenze
    - Norme

    Tabelle
    - Tabella di Milano (2011)
    - Tabella danno biologico Roma 2007
    - Tabella di Firenze (2007)
    - Tabella punti Micropermanenti
    - Tabella Inail
    - Tabella invalidità micropermanenti
    - Tabella in formato.xls
    - Allegati in formato testo
    - Tabella Inail
    Indennizzo Diretto
    - Controlla i risarcimenti !
    - News
    - Faq

    Rca
    - Notizie
    - Sentenze
    - Norme

    Altri
    - Convegni
    - Calcolo di danno biologico
    - Software calcolo danno biologico
    - Newsletter
    - Mondo auto
    - Software


    I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl, cc nc sa - Documenti non ufficiali - P.IVA: 04446030969 - About - Map - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - Logo - In